Close

Questo sito utlizza cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Privacy Policy.

FISIOEQUIPE

Studio di fisioterapia in Roma

| |

IL MAL DI SCHIENA: Come alleviare il dolore


Il mal di schiena quando è realmente forte ed intenso può essere veramente debilitante.  Interferendo con le normali attività quotidiane limitando per esempio la capacità di camminare, di stare in stazione eretta e di dormire.
Esistono molti fattori che provocano il mal di schiena.
Vediamo in questo articolo dei consigli utili per alleviare il mal di schiena.
Il dolore acuto può insorgere rapidamente però allo stesso tempo può scomparire altrettanto in fretta senza la necessità di un trattamento. Il corpo ha la grande capacità di curarsi. 
Sicuramente se avete un dolore acuto evitate di realizzare attività che sollecitano ulteriormente il dolore.
In caso di sintomi quali: debolezza muscolare, parestesia delle gambe o braccia è bene rivolgersi a medici specialisti.

Nella maggior parte dei casi non è bene riposare per lungo tempo a letto, è necessario realizzare alcuni movimenti per stimolare il flusso sanguigno e l’apporto metabolico dell'area interessata.
 
Se il dolore compare durante lo svolgimento di esercizio fisico questo può significare che stai svolgendo gli esercizi in maniera scorretta o troppo aggressiva.

Se il dolore invece è relazionato alla tua attività lavorativa è bene esaminare i movimenti che vengono svolti ed il piano di lavoro per mettere in sicurezza il rachide.

PREVENZIONE: Ecco alcune soluzioni
Implementare l'ergonomia sul posto di lavoro

Per chi lavora in ufficio, molte ore davanti al computer è bene scaricare la schiena appoggiando i gomiti sulla scrivania(alzare il piano di appoggio), il monitor dovrebbe essere posizionato all’altezza del piano degli occhi, davanti a noi in modo da evitare la flessione del collo in avanti e rotazioni eventuali della colonna. Un appoggio anche per gli arti inferiori, un rialzo sotto i piedi (ad esempio un banchetto) aiuta ad alleggerire la colonna  mantenendo l’angolo tra la colonna e il bacino di 90°.
Per chi invece è costretto a causa della sua attvità lavorativa a sollevare pesi continuamente è bene osservare queste 5 abitudini:
 “the 5 L’s of lifting : LEVER, LUNGS, LOAD, LEGS, LORDOSIS”
- LOAD: la prima “L” ricorda l’importanza di testare il peso dell’oggetto prima di sollevarlo. Valutare se c’è bisogno di essere aiutati. Durante il sollevamento è bene contrarre la muscolatura addominale, bloccare i muscoli della schiena e piegare le ginocchia.
- LEVER ARM: la seconda “L” ricorda di sollevare il peso tenendolo più vicino possibile al corpo per ridurre l’effetto leva. Infatti più vicino è il peso alla schiena e minore arà la forza applicata sulla colonna.
- LUNGS: la terza “L” ricorda che appena prima di sollevare il peso è bene inspirare e mentre stiamo sollevando il peso espirare l’aria con le labbra chiuse.
- LEGS: la quarta “L” ricorda di effettuare il sollevamento utilizzando le gambe e non la schiena! I muscoli delle gambe sono più forti ! inoltre evitare le torsioni durante il sollevamento.
- LORDOSIS: la quinta “L” ricorda di mantenere le lordosi fisiologiche durante il sollevamento.

 

Se ti è piaciuta questa notizia, clicca Mi piace in alto a sinistra. Se pensi che possa essere utile anche ad altri, condividila con i tuoi amici.
RITIENI QUESTA INFORMAZIONI INTERESSANTE ??? COMPILA IL FORM E SCRIVICI
* campi obbligatori Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!